Un mortaio di pietra stracolmo di fogliame essiccato, un cumulo verde che odora e sparge un sentore agrumato tutt’intorno e insieme all’aroma il ricordo e insieme ai ricordi il presente.

Le erbe come le spezie riportano alla mente i legami,  rinsaldano gli amori, raccontano le segrete affinità e per questo voglio dedicare quest’erba a mia sorella, alla nostra intesa profonda e ai profumi e sapori che condividiamo e condivideremo.

L’erba Luigia, ovvero l‘Aloysia Citrodora, è un’erba aromatica originaria del Sud America che si è poi largamente diffusa in Italia ed in particolar modo in Romagna dove veniva custodita negli orti nobili, tanto da avere un posto d’onore nel giardino delle erbe dimenticate di palazzo Rasponi. Pascoli stesso la portò via con se quando lasciò la sua San Mauro, per avere in valigia un po’ della sua terra, si perché questo si può fare con le erbe e con le spezie, sono piccoli scrigni di aroma che racchiudono la magia dei posti che amiamo, delle persone che ci appartengono, e basta lasciar loro compiere l’incanto per attraversare tempi e luoghi e ritrovarsi proprio li dove vogliamo essere.

 

verbena1

mL’Aloysia o verbena odorosa è un’erba che a tutti i titoli per essere definita una regina delle aromatiche. Meno conosciuta del basilico o del rosmarino, ma più elegante, raffinata, quasi paragonabile al tè per la sua versatilità, dalle tisane, alle insalate, ai dolci, fino ai liquori, è anche ricca di proprietà terapeutiche, agisce contro gli spasmi, la febbre  e l’asma, inoltre  è un buon calmante del sistema nervoso.

Questa pianta ricercata e preziosa è considerata uno dei maggiori afrodisiaci naturali, come il cardamomo tra le spezie è da regalare solo a chi si ama.

xcom85

Il liquore è confortante ed è un buon digestivo, ecco la ricetta:

Liquore all’Erba Luigia:

Ingredienti: 150 foglie di erba Luigia. la buccia di tre limoni non trattati, 800 g di zucchero di canna,
1 litro di acqua, 1 litro di alcool 95°

Preparazione: Fare lo sciroppo con l’acqua e lo zucchero sciogliendolo sul fuoco. Lasciarlo raffreddare bene e poi unirlo all’alcool, alle foglie di erba Luigia e alle bucce dei limoni, lasciando il tutto in infusione per 40 giorni. Quindi filtrare e imbottigliare.




Conservare in frigo